NeoService SAGL Via Maraini 25, c.p. 234 6907 Lugano Tel. 091 993 22 46 Fax 091 993 22 47 info@neoservice.ch Ufficio Tecnico: Via Riale 12 6804 Bironico
RISCALDAMENTO SANITARIO VENTILAZIONE SERVIZIO HOME STAZIONI POMPAGGIO LA NOSTRA DITTA CONTATTO INFRASTRUTTURE
CLIMATIZZAZIONE
25
anni
1993 - 2018

Manutenzione impianti di climatizzazione

LA MANUTENZIONE AUMENTA LA SICUREZZA

In molti casi l‘impianto di climatizzazione smette di funzionare quando è meno opportuno, cioè nel pieno dell‘estate. Una manutenzione regolare può evitarlo. LA MANUTENZIONE RIDUCE IL RISCHIO DI GUASTI Certo, non ci sarà mai un impianto di condizionamento con una «garanzia zero difetti». E neanche un contratto di manutenzione offre la sicurezza al cento per cento che non capiti qualche guasto. Una manutenzione regolare da parte di specialisti interni o esterni riduce però sensibilmente il rischio di guasti. Lavori di manutenzione regolari sono quindi un pilastro importante per un impianto di raffreddamento affidabile ed economico. La manutenzione aiuta a: • ridurre i costi energetici • garantire la funzionalità • aumentare la durata di vita • garantire l’igiene – specialmente importante per i filtri dell’aria e scambiatori di calore di impianti raffreddati ad aria • proteggere l’ambiente • prevenire guasti • pianificare in modo affidabile i costi • prevenire reclami da parte dei locatari

TUTTI GLI IMPIANTI HANNO BISOGNO DI UN CONTRATTO DI MANUTENZIONE?

Se l’impianto di climatizzazione contiene più di 3 kg di refrigerante stabile nell’aria, è prescritta per legge una verifica regolare della tenuta. In questo caso verificate di avere un contratto di manutenzione con controllo della tenuta. In questo modo con un solo contratto soddisfate le direttive di legge e allo stesso tempo aumentate la sicurezza di funzionamento. Impianti di climatizzazione singoli o molto piccoli sono paragonabili per metodo di costruzione ai frigoriferi domestici. Se rinunciate a un contratto di manutenzione, dovreste pulire lo scambiatore di calore e il filtro dell’aria ogni uno o due anni. Nel caso di impianti split, che devono lavorare in continuo e offrire un’elevata sicurezza di esercizio, ad esempio in sale server, sale macchine, laboratori o magazzini per farmaci, si consiglia invece una manutenzione annuale.

IL MOMENTO GIUSTO PER UN CONTRATTO DI MANUTENZIONE

La cosa migliore è informarsi sulle offerte per la manutenzione già prima dell’acquisto dell’impianto di climatizzazione. In questo modo conoscete non solo i costi dell’investimento, ma anche quelli futuri di manutenzione. Al più tardi al momento della messa in funzione dovreste pensare definitivamente a stipulare un contratto di manutenzione

Fate già manutenzione o state ancora aspettando?

Con la manutenzione del vostro impianto di condizionamento dell’aria diminuisce il rischio di

un guasto più dispendioso. Vale la pena non aspettare più.

Manutenzione impianti di

climatizzazione

LA MANUTENZIONE AUMENTA LA

SICUREZZA

In molti casi l‘impianto di climatizzazione smette di funzionare quando è meno opportuno, cioè nel pieno dell‘estate. Una manutenzione regolare può evitarlo. LA MANUTENZIONE RIDUCE IL RISCHIO DI GUASTI Certo, non ci sarà mai un impianto di condizionamento con una «garanzia zero difetti». E neanche un contratto di manutenzione offre la sicurezza al cento per cento che non capiti qualche guasto. Una manutenzione regolare da parte di specialisti interni o esterni riduce però sensibilmente il rischio di guasti. Lavori di manutenzione regolari sono quindi un pilastro importante per un impianto di raffreddamento affidabile ed economico. La manutenzione aiuta a: • ridurre i costi energetici • garantire la funzionalità • aumentare la durata di vita • garantire l’igiene – specialmente importante per i filtri dell’aria e scambiatori di calore di impianti raffreddati ad aria • proteggere l’ambiente • prevenire guasti • pianificare in modo affidabile i costi • prevenire reclami da parte dei locatari

TUTTI GLI IMPIANTI HANNO BISOGNO DI

UN CONTRATTO DI MANUTENZIONE?

Se l’impianto di climatizzazione contiene più di 3 kg di refrigerante stabile nell’aria, è prescritta per legge una verifica regolare della tenuta. In questo caso verificate di avere un contratto di manutenzione con controllo della tenuta. In questo modo con un solo contratto soddisfate le direttive di legge e allo stesso tempo aumentate la sicurezza di funzionamento. Impianti di climatizzazione singoli o molto piccoli sono paragonabili per metodo di costruzione ai frigoriferi domestici. Se rinunciate a un contratto di manutenzione, dovreste pulire lo scambiatore di calore e il filtro dell’aria ogni uno o due anni. Nel caso di impianti split, che devono lavorare in continuo e offrire un’elevata sicurezza di esercizio, ad esempio in sale server, sale macchine, laboratori o magazzini per farmaci, si consiglia invece una manutenzione annuale.

IL MOMENTO GIUSTO PER UN CONTRATTO

DI MANUTENZIONE

La cosa migliore è informarsi sulle offerte per la manutenzione già prima dell’acquisto dell’impianto di climatizzazione. In questo modo conoscete non solo i costi dell’investimento, ma anche quelli futuri di manutenzione. Al più tardi al momento della messa in funzione dovreste pensare definitivamente a stipulare un contratto di manutenzione

Fate già manutenzione o state ancora

aspettando?

Con la manutenzione del vostro impianto

di condizionamento dell’aria diminuisce il

rischio di un guasto più dispendioso. Vale

la pena non aspettare più.